Non una favole ma storie di vite: “Il giro del mondo in 80 minuti 2014”

Un viaggio intorno al mondo, attraverso gli uomini, gli artisti, il tutto per raccontare e raccontarsi storie di vita vissuta e multiculturalità attraverso la musica. Tutto questo e molto altro farà L’Orchestra di Piazza Vittorio, che sarà in scena dal 21 al 26 gennaio 2014, con IL GIRO DEL MONDO IN 80 MINUTI 2014, direzione artistica e musicale di Mario Tronco. Ad arricchire il cast, si aggiunge in questa edizione un amico dell’Orchestra: Luca Barbarossa che ogni sera intraprenderà il viaggio sulla zattera capitanata da Mario Tronco.
Inoltre ogni sera pubblico e bambini saranno coinvolti nello spettacolo attraverso la Body percussion. A fine spettacolo, sui bis, saliranno sul palco un gruppo di giovanissimi della Scuola Popolare di Musica “Donna Olimpia” guidati dal Maestro Ciro Paduano, che assieme ai musicisti dell’Orchestra giocheranno a far “suonare” la gente in sala, attraverso l’utilizzo del corpo e di alcuni oggetti.

“Noi raccontiamo i desideri e le aspettative di persone, costrette dalle circostanze ad emigrare – racconta Carlos Paz Duque, voce e flauti andini dell’Orchestra di Piazza Vittorio – Quello che raccontiamo sono storie e non favole. Noi lo facciamo in maniera romanzata e con l’aiuto della musica, ma nella realtà c’è altro purtroppo. Quando si è costretti a lasciare la propria casa, i propri affetti, lo si fa per necessità, per sfuggire alla guerra, alle malattie, alla fame. In questo spettacolo ognuno di noi viene da un luogo diverso, c’è chi è più coraggioso, chi più timoroso ma tutti hanno una sua storia di vita vissuta da raccontare mostrando le varie sfaccettature. E’ uno spettacolo perfetto anche per i bambini”.

Sulla nave in partenza verso l’ ignoto s’imbarcano i musicisti dell’ Orchestra di Piazza Vittorio. Ad accoglierli con le loro valigie cariche di oggetti, suoni e ricordi, è Mario Tronco il loro condottiero e comandante. I viaggiatori si apprestano a raccontare il mondo attraverso la musica e le loro vicende personali. Un uomo vestito da Gladiatore legge un annuncio: “Alle 21 di oggi partirà una barca per un lungo e meraviglioso viaggio dalla meta sconosciuta. Il biglietto è gratuito, l’unica condizione per potersi imbarcare è portare con sé una canzone. Ed è consentito un solo bagaglio”. Simon, così si chiama l’uomo, guarda l’orologio e si accorge che mancano soltanto 80 minuti. Ha pochissimo tempo, il suo sogno è partire ma non ha nulla con sé. Solo il suo abito da lavoro: fa le foto con i turisti vestito da Gladiatore al Colosseo, quel viaggio è la sua occasione. Intanto al porto è quasi il tramonto e sulla zattera stanno arrivando i primi viaggiatori.
In tutto questo, Simon ce la farà ad arrivare in tempo?

Il Giro del Mondo in 80 Minuti 2014 vi incanterà e non vorrete più tornare!
Produzione artistica e arrangiamenti Mario Tronco, Pino Pecorelli, Leandro Piccioni. Drammaturgia: Mario Tronco, Giulia Steigerwalt, Daniele Spanò.